Arte culinaria della Valle dell’Isonzo

Nella Valle dell’Isonzo la tradizione locale si tramuta in una gastronomia di alto livello. Provate tutto, dalle pietanze semplici dei nostri nonni fino ai capolavori di una delle migliori cuoche al mondo, Ana Roš. E buon appetito!

Noi che abitiamo nella Valle dell’Isonzo sin dai tempi antichi, volevamo e sapevamo mangiare bene. La tradizione si è tramandata di generazione in generazione, in forma sia scritta che orale. Quando si sente profumo di cucina di casa, solo pochi si tirano indietro dinnanzi a piatti tipici celebri come le čompe in skuta (patate e ricotta), frika (il piatto di patate e formaggio), i deliziosi kobariški štruklji (struccoli di Caporetto) e i bovški krafi (ravioli di Bovec) e il formaggio apprezzato già da un secolo di denominazione d’origine protetta – Tolminc (formaggio Tolminc) e il bovški sir (formaggio di Bovec).

 

Allo stesso modo la cucina della Valle dell’Isonzo è più che semplice ed essenziale – numerosi ottimi ristoranti e trattorie con una lunga tradizione familiare elaborano dei sapori moderni e innalzano la cucina locale a un alto livello. La ciliegina sulla torta è Hiša Franko, dove opera Ana Roš, proclamata migliore cuoca del mondo nel 2017.

 

L’offerta gastronomica della Valle dell’Isonzo è completata da eventi e festival culinari, che gli appassionati del buon gusto non possono perdere!

 

Jestival >

 

Čomparska noč (notte delle čompe) >

 

Pubblicazioni

    Giro gastronomico di Kobarid

    »De honesta voluptate et valetudine« - il piacere onesto e la buona salute o meglio il piacere onesto è la buona salute.

    scarica vedi online